« Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti.»

(Il primo articolo della Dichiarazione universale dei diritti umani. 10 dicembre 1948)

www.dolcepiemonte.com

domenica 12 dicembre 2010

TASSE E MERCATI

Mi chiedo come sia tollerato il fatto che sulle transazioni finanziarie, sulle operazioni di borsa, si paghi il 12,50% di tasse.
Credo che sia uno scandalo soprattutto dopo una crisi epocale come questa.
Lo scandalo sta, secondo me, nel fatto che un operaio, un imprenditore o un commerciante che ogni mattina si svegliano, magari alle cinque e lavorano tutto il giorno pagano il 40 o il 50% di tasse. Mentre uno speculatore che, magari utilizza denaro altrui per le sue transazioni paga solo il 12,50%.
Spesso viene utilizzato come arma politica perché si accusa l'avversario di voler tassare i piccoli risparmiatori titolari di BOT. Ma e' solo propaganda, non c'è bisogno di aumentare l'aliquota, basterebbe introdurre un'aliquota addizionale su ogni transazione. In questo modo, infatti per i piccoli risparmiatori che tengono i loro titoli per tempi mediamente lunghi, non sarebbe un salasso ma contribuirebbe a ripianare i conti dello Stato.

Nessun commento: