« Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti.»

(Il primo articolo della Dichiarazione universale dei diritti umani. 10 dicembre 1948)

www.dolcepiemonte.com

giovedì 17 novembre 2011

MONTI, IL POLITICO

Ma non sarà che il Presidente Monti chiamato a Palazzo Chigi per le sue prerogative tecniche diventi più politico dei politici attualmente seduti in Parlamento?


In effetti da quanto tempo era che non sentivamo un Presidente del consiglio appena insediato ringraziare il suo predecessore?

Gli ultimi governi politici non hanno fatto altro che dividere l'opinione pubblica in una contrapposizione lacerante.

Il Governo Monti sembra indirizzato verso l'unione del Paese, non fosse altro per le aspettative che questo Governo sta facendo nascere, in Italia e in Europa. Il partito che dovesse "staccare la spina" dovrebbe poi risponderne direttamente davanti agli elettori.

Questo Governo dovrà cercare volta per volta il consenso in parlamento, mediando tra le diverse visioni dei partiti e questo lo rende Politico. Perchè la mediazione è l'anima della VERA POLITICA.
Gli ultimi anni sono stati contraddistinti da un parlamento legato al governo a doppio filo grazie alla legge elettorale (che nonostante tutto ha visto la caduta del governo Berlusconi). Da oggi questo legame non esiste più nonostante la legge elettorale non sia cambiata.

Certo bisognerà attendere il Governo Monti alla prova dei fatti con i singoli provvedimenti ma le premesse sono buone.

Nessun commento: