« Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti.»

(Il primo articolo della Dichiarazione universale dei diritti umani. 10 dicembre 1948)

www.dolcepiemonte.com

giovedì 11 novembre 2010

LIBERISMO ALL'ITALIANA

Ma il Popolo delle Libertà non doveva essere il paladino del liberismo?
Mi lascia molto perplesso quello che è successo alla Arena Ways, nuova azienda di trasporti che doveva dare un servizio ferroviario innovativo nella tratta Torino-Milano collegando in modo diretto anche importanti città come Asti, Alessandria, Voghera ecc...

L'Arena Ways ha investito su questo progetto 50 milioni di euro è attualmente da lavoro a 60 dipendenti con un contratto a tempo indeterminato.

Oggi si scopre che questo progetto deve essere ridimensionato e snaturato da una legge che mette dei vincoli ad un nuovo operatore se su quella tratta ferroviaria esiste già un soggetto che da un servizio (leggi Trenitalia). In questo modo diventa quindi difficile aprire il mercato del trasporto ferroviario alla concorrenza.

Ci sarebbe un grande bisogno proprio in quel settore invece di avere una maggiore concorrenza che porti vantaggi ai pendolari e ai viaggiatori.

Mi chiedo soprattutto quanti elettori sanno di questa situazione (come di altre simili) quando decidono cosa votare e quanti voteranno delegando a un personaggio (di destra o di sinistra) dandogli carta bianca anche su temi molto pratici e di largo interesse come questi.

Purtroppo i mezzi di comunicazione, con rarissime eccezioni, preferiscono occuparsi di Ruby, delle case di Montecarlo, o della cronaca nera piuttosto che sforzarsi di creare un'opinione pubblica!

Nessun commento: