« Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti.»

(Il primo articolo della Dichiarazione universale dei diritti umani. 10 dicembre 1948)

www.dolcepiemonte.com

domenica 13 febbraio 2011

BENI CULTURALI, CULTURA E IMPRESA

Aiuto! ho bisogno che qualcuno mi spieghi una cosa!
Colosseum in Rome-April 2007-1- copie 2BPompei sta crollando e i musei italiani sono spesso organizzati male. L'Italia è il primo paese al mondo per patrimonio culturale, ogni epoca storica ha lasciato sul nostro territorio un'eredità che si è stratificata con quelle che l'hanno seguita.
Nonostante questo patrimonio lo stato italiano non riesce a ripianare il debito pubblico!
Vengo al punto, il ministro Bondi non si doveva dimettere per i crolli di Pompei. Secondo me si doveva dimettere, come tutti i suoi predecessori, perchè non sono riusciti a farci diventare un paese ricco grazie allo sfruttamento dei nostri beni culturali!
E' possibile che in Italia non si riesca a monetizzare, a trarre profitto da un patrimonio così grande che tutto il mondo ci invidia?
Il compito della VERA POLITICA dovrebbe essere quello di trovare risorse da redistribuire equamente tra la popolazione, ma se i politici e gli amministratori non riescono a trovare le risorse dove sarebbero abbondanti non potranno neanche redistribuirle!
Ecco il punto, qualcuno mi può spiegare perchè dal dopoguerra ad oggi non è mai stato fatto un piano di investimento serio sui beni culturali italiani?

Nessun commento: